Aljaž Sedej, judoista

Aljaž Sedej, judoista

09.06.2014

Trattamento del gomito nel chimono

“Cosa succederà con la mia carriera sportiva?” era la prima domanda di Aljaž Sedej, quando ha nel 2010 visitato il centro Artros e saputo la sua diagnosi: distorsione del gomito destro e lesione del legamento. Il nostro judoista ha subito questa lesione sul campionato europeo a Vienna nel duello per qualificarsi per la semifinale quando il suo braccio si e involto nel chimono del suo avversario e non l’ha potuto salvare.

Dottor Mikek, cui Aljaž ha visitato su raccomandazione del suo fisioterapista, l’ha presto tranquillizzato. Un’analisi dettagliata, la risonanza magnetica e raggi x hanno indicato che è necessaria l’artroscopia del gomito. Questa era eseguita da dottor Mikek 3 anni dopo, insieme all’operazione del ginocchio, al quale Aljaž ha subito una lesione immediatamente prima delle ultime olimpiadi a Londra. Nonostante tutto Aljaž non ha potuto evitare l’assenza da allenamenti e gare per alcune settimane. La guarigione della lesione e del legamento domandavano il riposo del gomito nella ortosi a quattro assi. “In quel periodo ero nella forma migliore della mia vita. Sapevo che avevo delle buone possibilità di ottenere ottimi risultati, ma poi ho subito questa lesione che mi ha bloccato. Questo era veramente difficile da acettare,” confessa lo judoista. “Anche perché ogni atleta professionale sa che molto veloce con un’assenza agli allenamenti più lunga il corpo perde l’abitudine a svolgere regolare attivita fisica e anche com’è difficile recuperare la forma.

Per fortuna la riabilitazione, la quale Aljaž ha eseguito nel centro Artros Reha, era senza complicazioni ed era secondo sue esperienze di alto livello. Dopo una pausa di alcune settimane da attività sportive ha cominciato di aumentare gli allenamenti e sei mesi dopo la lesione ha potuto caricare il gomito come prima. Sebbene quando si allena ed è molto stanco ancora sente il dolore, dice che non si preoccupa più delle lesioni perché le possibilità di nuove lesioni appaiono ogni volta quando mette piede sul tappeto. “La mia paura più grande è di non poter mostrare sul tappeto tutte le mie capacità.” Aljaž rimane positivo e in questo momento si prepara già per le qualificazioni alle Olimpiadi del 2016.

 

 
 
 
 
 
 
Artros, clinica ortopedica Servizi: Problemi frequenti: Visitateci sui social network:

Tehnološki park 21, Edificio D, 3° piano, 1000 Ljubljana

Telefono: 00386 1 518 70 63 e 00386 1 518 70 64

Fax:00386 01 510 2342

E-mail: info@artros.si

 

Autori

Visite specialistiche

Diagnostica

Trattamenti operativi

Riabilitazione 

Usura della cartilagine

Lesioni del ginocchio

Dolore alla spalla

Problemi con la colonna vertebrale

Gomito del tennista

Deformazioni del piede