Saša Golob, atleta

Saša Golob, atleta

09.06.2014

Il carico le è caduto dalla spalla

Prima che ha Saša Golob, la nostra atleta di successo, due anni fa vinto il primo posto nel campionato mondiale nella disciplina di corpo libero, ha dovuto affrontare uno degli ostacoli più grandi degli atleti professionisti – una lesione. “Il momento peggiore è quando sai che puoi farcela e vuoi dare il meglio di se stesso ma il corpo non te lo permette,” ricorda Saša della sua stagione più difficile.

Nel 2010 ha iniziato a farle male, senza alcuna lesione, la spalla sinistra. Prima ha cercato aiuto dai fisioterapisti, ma i problemi non sono svaniti. Quando dopo tre mesi il dolore era così forte che non poteva neanche alzare più il braccio, ha visitato nel il centro Artros un ortopeda specialista.

La diagnosti di dottor Mikek non era incorragiante. Il muscolo nella spalla sinistra era così danneggiato che era neccessaria un’artroscopia immediata. “Non avevo paura dell’operazione perché mi fidavo di dottor Mikek. Si è preso il tempo di spiegarmi il corso completo dell’intervento e della riabilitazione e ha risposto a tutte le mie domande. Era veramente gentile,” dice Saša del dottore. “Avevo solo paura che la spalla non si riprenderebbe in tempo. Poco prima dell’operazione ho firmato un contratto di borsa di studio con l’università degli Stati Uniti e fino alla partenza, cioè sei mesi dopo l’intervento, dovevo essere in un’ottima forma.”

Per fortuna il corpo di Saša ha reagito molto bene alla riabilitazione nel centro Artros Reha. Così l’atleta ha tre mesi dopo l’intervento potuto già fare la verticale. Per esercizi sulla sbarra, dove il peso del corpo carica proprio la giuntura della spalla, ha invece avuto bisogno di sei mesi. “Il periodo più difficile della riabilitazione era quello di due mesi dopo l’intervento. In quel periodo mi sembrava che potevo caricare la spalla più di quanto mi era consentito, ma dovevo trattenermi perché la lesione si poteva ripetere. Per questo ho ubbidito alle istruzioni di dottor Mikek e della fisioterapista Mojca, anche se in alcuni momenti era molto difficile trattenersi,” confessa sincermente l’atleta.

Oggi è molto grata per la pazienza. Grazie alla riabilitazione corretta, quasi non sente più le conseguenze della lesione e può senza problemi fare tutti gli esercizi di ginnastica. In questo momento è sul primo posto nel campionato mondiale nella disciplina di corpo libero. Se continuerà in questo modo si potranno ripetere gli ottimi risultati del 2012.

 
 
 
 
 
 
Artros, clinica ortopedica Servizi: Problemi frequenti: Visitateci sui social network:

Tehnološki park 21, Edificio D, 3° piano, 1000 Ljubljana

Telefono: 00386 1 518 70 63 e 00386 1 518 70 64

Fax:00386 01 510 2342

E-mail: info@artros.si

 

Autori

Visite specialistiche

Diagnostica

Trattamenti operativi

Riabilitazione 

Usura della cartilagine

Lesioni del ginocchio

Dolore alla spalla

Problemi con la colonna vertebrale

Gomito del tennista

Deformazioni del piede